Archivio della categoria: qualcosadaricordare

La frase giusta nel posto inaspettato

Tre del mattino, Policlinico Casilino. Ti trovi lì perché il piccolo che tua moglie porta in grembo da nove mesi ha deciso mostrare le sue abilità di ballerino a tarda ora. Forse un eccesso di prudenza, ma l’inesperienza ti porta in testa mille pensieri.

Sei seduto in sala di attesa, non ti fanno entrare e stanno monitorando la pancia. Un po’ sei preoccupato, un po’ sei stanco; l’ambiente di certo non aiuta.

La testa frulla, intanto guardi lo schermo; distrattamente ti passa davanti la presentazione dell’ospedale e ti chiedi a chi possa interessare, tra pazienti doloranti e parenti nervosi, un video pubblicitario sulla struttura. E poi, dopo aver capito come raggiungere i reparti e imparato come riconoscere un’ostetrica dal colore del camice, spunta inaspettatamente la frase:

We are born alone, we die alone. Between these we play in team.

Continua a leggere

In caso di terremoto ricorda di prendere l’anello di fidanzamento

Foto 20-02-13 10 55 45Il terremoto è un essere maledetto. Arriva quando meno te lo aspetti, ti sorprende quando sei più tranquillo, rilassato; magari mentre commenti Sanremo con la tua famiglia, spalle al camino, fronte alla tv.

E’ talmente maledetto, che l’ultima cosa riesci a realizzare in quei pochi, lunghissimi secondi è che c’è un terremoto: ti ha talmente fregato da non darti il tempo di pensare, ti ha lasciato solo l’istinto di base che porta gli uomini a fare gruppo. Continua a leggere